mercoledì 26 marzo 2014

Soufflè di Zucca con salsa vellutata ai Pistacchi di Bronte


Ed eccomi qui anche per questo mese a partecipare all'MTChallenge con il buonissimo Soufflè di Fabiana dal blog Tagli e Intagli. Devo dire che con questa ricetta perfetta, la riuscita è assicurata. L'ansia sale in modo proporzionale alla salita del Soufflè...stai li a guardare e dire oddio ora si sgonfia??? Invece fa il suo onorato compito fino alla foto, dopo 3 sec dopo la foto si affloscia, ma l'interno nonostante l'"afflosciamento" è spumoso come una nuvola e ne mangeresti senza sosta. L'abbinamento con la salsa poi lo trovo azzeccatissimo in quanto il Soufflè ha bisogno di un accompagnamento, qualcosa che ne esalti il sapore.


Souffle di Zucca al pepe Bianco

 per 6 porzioni
 (le mie ciotoline erano piccole quindi ne sono venute tantissime e ho anche provato a metterli nei pirottini da Muffin, non uccidetemiiii!!!)

300 ml panna fresca
3 cucchiai di Maizena
30g burro
6 uova
350g zucca
sale qb
pepe bianco
sale rosa dell'Himalaia
un filo d'olio

Per prima cosa tagliate la zucca a pezzetti e cuocetela in forno a 150°C per mezz'oretta con un filo d'olio il pepe bianco e il sale rosa dell'Himalaia. Se vedete che è troppo asciutta dopo 10 min aggiungete pochissima acqua. Fatela raffreddare e schiacciatela con una forchetta grossolanamente.





Preparate le cocotte imburrandole benissimo. Poi spolveratele con formaggio grattuggiato o farina e mettele in frigo. Accendete il forno a 200°C.

Preparate adesso il soufflè, sciogliendo la maizena in un pò della panna totale. La restante panna mettetela a bollire. Appena raggiunge il bollore. abbasate il fuoco, mettete la maizena e con una frusta girate fino a che non si formerà una crema "spessa" corposa. Fuori dal fuoco mettete il burro. Poi mettete un tuorlo alla volta, avendo cura di amalgamare bene prima di mettere il successivo.Aggiustate di sale e mettete la zucca. Alla fine montate a neve ferma gli albumi e aggiungeteli con una spatola, mescolando dal basso verso l'alto senza smontare MAI il composto.
Riempite le cocotte per 2/3 e infornate per 15-18 min circa (fino a doratura della superficie).


Salsa Vellutata ai Pistacchi di Bronte

30g burro
30g farina 00
450 ml brodo vegetale
20g pistacchi di Bronte tritati


Il brodo l'ho fatto mettendo a freddo, l'acqua mezza carota,una cipolla bianca piccola e mezza costa di sedano. Aggiustato di sale e messo pepe bianco. Lasciare bollire finchè il brodo diventerà di un bel colore ambrato/verdastro e assaggiatelo e vedrete che è molto saporito.

Per la salsa, fate un roux con burro e farina fino a farlo diventare bello ambrato. Poi aggiungete il brodo e lasciate sobbollire 10 min. Poi aggiungete i pistacchi e lasciate cuocere sempre a fuoco basso, per altri 5 min. Se la preparate prima, protete sempre scaldarla aggiungendo un pò di brodo.



Il mio Soufflè semplicissimo partecipa al MTC di Marzo:


8 commenti:

๓คקเ ha detto...

Ma quanto è buono questo soufflé? Delicatissimo, con una salsa vellutata che è la fine del mondo!
Splendida interpretazione, complimenti!!!

Fabiana Del Nero ha detto...

Troppo vero!!!
Il soufflé ha bisogno di coccole, si diverte a farci dispetti, ma il suo cuore ci riserva la migliore delle sorprese....una consistenza che poco ha a che vedere con la sua faccia, sia essa sorridente od imbronciata, dentro....c'è comunque la magia e quella è tutta per il nostro palato!!!

Per viziarci tu scegli la dolcezza della zucca e la delicatezza aromatica della bacca matura del pepe bianco, stimolante e pure digestiva( fosse stata pure dimagrante l'avrei candidata per l'Oscar!!!)oltre tutto è assolutamente perfetta con le preparazioni che abbiano come base la panna.....super ok per te!!!!

Scegli di accompagnare il soufflé con una "salsa gioiellino",a base di pistacchio di Bronte, la sua eleganza, la sua poesia ci affascinano e ci parlano di una terra speciale come lo è la Sicilia.....senza, il mondo sarebbe un luogo meno interessante e certamente, molto, ma molto meno bello!!!

Hai centrato l'obiettivo, tu lo definisci un soufflé semplice, io rispondo che LA SEMPLICITA' E' UNA STRAORDINARIA VIRTU'!!!!!

Molto brava e mille grazie!:))))

Acquolina ha detto...

sono bellissimi e l'abbinamento è perfetto, che buono il pistacchio!!!

MTChallenge ha detto...

concordo con Fabiana: la semplicità è una virtù straordinaria e, quando si accompagna a prodotti di grande livello, diventa un modo per valorizzarli con rispetto. Hai scelto due ingredienti caratterizzati da sapori ben connotati e intervenire col "famolo strano" avrebbe comportato il serio rischio di un pasticcio: invece, ci hai proposto un soufflè dlicato, ma con i sapori ben delineati, accentuati dal tocco del pepe bianco, in un risultato di complessivo equilibrio ed eleganza. Gaui ad aver scelto atre strade, credimi: mentre così, è assolutamente perfetto!

Ilaria Agostini ha detto...

Che bello il tuo soufflé e a me piace tantissimo la zucca gialla che non ho osato mettere nel soufflé ma ho usato per la salsa....invece tu sei stata coraggiosa e guarda che risultato!!!
Ciao Ilaria

Andrea ha detto...

Io sono un fanatico dei pistacchi e questa tua salsa vellutata ai pistacchi dev'essere da sogno. Buono e bello il tuo soufflé, anche se sappiamo bene che la nuvoletta si sgonfia presto. Baci

Patrizia ha detto...

e'vero all'inizio il dispiacere di vederlo sgonfiare e' veramente tanto, ma nel momento che affondi la forchetta e lo gusti ti ritorna il sorriso con tanto di stupore e esclami: cavolooooo ma quanto e'buono!!!! e il tuo sara'stato sicuramente di una bonta'unica!

Virginia Dolci Magie ha detto...

Proprio ieri mi hanno preparato un soufflé per cena.. accompagnato con humus pita bread e delle verdurine. Il tuo sembra delizioso e poi accompagnato con il pistacchio! Mi manca la pizza al pistacchio siciliana e la granita! Proverò questa ricetta! Qnd scendo in Sicilia a fine settembre..la prima cosa che voglio mangiare è la granita!