giovedì 26 marzo 2015

Tarte Salata Pasqualina



Ed eccoci qui con la sfida del mese di MTC. Questo mese sono orgogliosissima della vincitrice/giudice, perchè è la mia Flaviaaaa. Pochi hanno l'onore di conoscere i giudici di MTC e questo mese c'è quel ciclone di Cuocicucidici con la Pàte Briseè di M.Roux. Visto che tra poche settimane e Pasqua ho fatto una versione di Tarte salata moltooo in tema pasquale..un misto di torta Pasqualina e Casatiello napoletano. Semplice, come tutte le mie ricette, ma buona buona.

Tarte Salata Pasqualina



Per la Briseè:

250g farina Petra 5 (Molino Quaglia) (è una 00)
150g burro bavarese leggermente ammorbidito
un cucchiaino di sale
un pizzico di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di latte freddo


Formate una fontana con la farina e mettete il burro a pezzettini, il sale, lo zucchero e l'uovo. Amalgamate con punta delle dita e infine aggiungete il latte. Impastate bene, fino ad avere una palla liscia ed omogenea. Potete tenerla in frigo (io l'ho avvolta nella pellicola) per 3-4 giorni o in freezer per qualche mese.

Ho cotto la pasta in bianco,quindi ho steso su un piano infarinato e messo in una teglia da crostata con il fondo removibile (non serve nè imburrare nè infarinare) e punzecchiato con una forchetta la base per impedire che gonfi. Messa in frigo mezz'oretta.Per la cottura in bianco serve mettere della carta forno e dei pesi (io ho messo i ceci di ceramica, ma andranno bene anche fagioli o lenticchie o ceci veri :D ).Cotto a 180°C per 10 min circa (i bordi si devono colorare) e poi tolta la carta forno con i pesi ho lasciato ascugare altre 5 min circa in forno.


Per il ripieno pasqualino

500g ricotta fresca di pecora
150g salamino cacciatore tagliato a cubetti
una presa di sale
pepe q.b.
1 uovo
3 uova soda tagliate a metà


Mescolare la ricotta con una forchetta. Aggiungere sale pepe e l'uovo. Aggiungere il salame e mescolare bene. Mettere sul fondo le uova soda tagliate a metà e versare sopra il composto cremoso. Cuocere per circa 15-20 min a 160-170°C.


Con questa partecipo a MTC di Marzo:

martedì 24 febbraio 2015

Baci Siculi




Questo mese sfida interessantissima ad MTC ...i BACI i cioccolatini più buoni e romantici che ci siano. I dettagli su come temperare il cioccolato ci sono stati forniti da Annarita


Baci Siculi al Pistacchio di Bronte e Malvasia delle Lipari

 per 20 cioccolatini circa

Ganache al cioccolato bianco e pistacchio

200 g cioccolatobianco (io Lindt)
100g panna fresca da montare
180g di pistacchi tritati di Bronte
un cucchiaino di liquore Malvasia delle Lipari

200g cioccolato fondente per la copertura ( al 50%)
20 pistacchi interi


 Portare a leggere ebollizione la panna. Mettete il cioccolato bianco tritato grossolanamente. Fatelo sciogliere bene e aggiungete il pistacchio. Infine aggiungete il liquore. Lasciate raffreddare benissimo. Io ho lasciato tutta la notte. Formate delle palline,mettete sopra un pistacchio intero e ricopritelicon il cioccolato fuso temperato.

 Io ho usato il temperaggio per inseminazione cioè sciogliento 3/4 del cioccolato e lasciando 1/4 non sciolto. Si unisce al cioccolato fuso a 45°C e in questo modo la temperatura si abbasa a circa 29°C. Poi si riporta la temperatura a 31°C per l'utilizzo. In questo modo temperiamo il cioccolato che asciugherà in tempi brevi, sarà lucido e croccante e non presenterà striature bincastre dovute al burro di cacao mal cristallizzato.




Restando in tema Farfalle, ho scelto questa frase del piccolo principe come biglietto per il mio Bacio Siculo che più siculo non si può. Perchè in mezzo a tanti bruchi forse ho conosciuto una farfalladegna di questo nome.

Partecipo alla sfida di Febbraio




Alla prossima ricettina.

giovedì 12 febbraio 2015

Focaccia Pugliese


 Continuiamo sulla via dei lievitati...oggi Focaccia Pugliese. Ho provato molte ricette...ma provata questa non cambio più! Dopotutto la ricetta è della Baker e solo pochi hanno il privilegio di avere i consigli in tempo reale mentre la focaccia sta lievitando :D Quindi questa la dedico a lei che proprio oggi compie gli anni...quindii suu tutti in coro...AUGURIIIIIIIIIII FLAVIAAAAAAA!!!




Focaccia Pugliese di Flavia/EliFla

500g farina 00
100g patate lesse(io una patata media)
13g sale
1 e 1/2 cucchiaio di olio EVO
300g di acqua tiepida
1/2 cubetto di lievito di birra
un pizzichino di zucchero
100g di pomodorini

Io ho impastato tutto con il KA. Mettete nella ciotola la farina con le patate. Fate sciogliere il lievito con un pizzico di zucchero in un pò dell'acqua totale tiepida. Agiungete alla farina e iniziate ad impastare. Mettete in sale e infine l'olio e lasciate incordare bene l'impasto finchè non diventa liscio e omogeneo. Mettete in una teglia da 30 cm ben oliata (abbondate tantooo con l'olio). Sistemate l'impasto con le mani unte di olio e allargate bene. Mettete i pomodorini tagliati a metà sopra. Lasciate lievitare un'oretta circa e infornate in forno caldo a 250°C ben riscaldato per circa 20 min (deve essere bella dorata).


Vi posso assicurare che è di un buono da paura!!


Baciottiii!!

lunedì 9 febbraio 2015

Danubio Salato al Salame


Inizio settimana, vento gelido e qualche fiocco di neve...non è proprio la temperatura ideale per i lievitati, ma se ci si organizza per bene con il forno riscaldato di tanto in tanto durante la lievitazione, si possono infornare quelle buonissime pagnottine. Danubio Salato ovviamente dell'unica scieffa Merlicchia mia adorata. Sempre mangiate da lei e finalmente riprodotte da me. Successo assicurato ve lo assicuro e potete farle anche dolci cambiando semplicemente il ripieno.



Danubio Salato al Salame e formaggio

500 gr di Farina 00
250 ml ml di Acqua tiepida
 meno di mezzo cucchiano di lievito di birra secco
100 gr di strutto morbido
 50 gr di zucchero
 1 cucchiaino di sale

Mettere nel'impastatrice la farina, lo strutto morbido, lo zucchero ed il sale, e impastare a bassa velocità. Aggiungere l'acqua tiepida e lasciare impastare aumentando un pò la velocità fino ad avere un impasto che resterà abbastanza morbido che sistaccherà dalle pareti omogeneo. Date un'impastata finale a mano e mettetelo in una ciotola infarinata e coperta per circa 1 ora(io lo metto sempre nel forno appena appena riscaldato).
Raddoppiato l'impasto formate delle palline da circa 30g ciascuno. Schiacciate leggermente e mettete mezza fettina di salame e un pezzettino di formaggio a pasta dura. Riuchiudete a modipallina siggillando bene e riponendo la palletta con la chiusura in basso. Metterle in una teglia con carta forno(io ho usato una teglia rotonda e ho disposto e palline distanziandole di mezzo cm circa. Lasciate lievitare circa 2 ore (se mettete meno lievito aumentate il tempo di lievitazione). Spennellate la superficie con un pò di latte e infornate in forno già caldo a 180°C per circa 20 min. Mangiateli tiepidi e mi saprete dire :D


Buona settimana a tutti!!!
Laura

sabato 31 gennaio 2015

Pagnotta di Semola


Buon week end a tutti. Questo è il pane utilizzato per i Canederli. Per motivi oculistici al momento non posso impastare...ma tanto c'è il mio adorato Giacomino che impasta monta e amalgama per me :D Potete farlo sia a mano che in planetaria.



Pagnotta di farina di semola

300g di farina di semola rimacinata
8g di lievito di birra secco
acqua tiepida q.b.
10 g di sale


Mescolate le polveri e aggiungete man mano acqua tiepida. Io vado ad occhio, man mano che impasta e si forma la palla, vedo se serve ancora acqua. Deve essere un impasto morbido (ben idratato) ma compatto e sodo. Lasciate impastare 15 min almeno e lasciate lievitare (date le pieghe di rinforzo). Lasciate lievitare per due orette circa. Date la forma, fate dei tagli superficiali e fate lievitare per 30-45 min. Riscaldate il forno a 250°C e quando sarà ben caldo infornate la pagnotta in una teglia con carta forno. Appena avrà una bella crosta dorata sarà cotto. Non fate come me, aspettate che si raffreddi del tutto per tagliarlo e fotografarlo :D


A prestissimooo
Laura

giovedì 29 gennaio 2015

Canederli di Ricotta con Cuore di Carciofi




Agli sgoccioli anche questo mese riesco a partecipare ad MTC con i Canederli di Monica - One in a million.

Stasera con il freddo gelido che è ritornato, sono stati il piatto perfetto!!!



Canederli di Ricotta con Cuore di Carciofi

per 8 Canederli

150g di Pane di Semola raffermo (il mio fatto in casa di semola...prestissimo ricetta)
1 uova
80g latte parzialmente scremato
1/2 cucchiaino di sale
pepe bianco
2 cuori di carciofi piccolini
2 cucchiai abbondanti di ricotta fresca di pecora
una manciata di parmiggiano grattuggiato

Preparate il giorno prima un brodo vegetale (per cuocere e servire i Canederli):

1 litro circa di acqua
1 carota
2 coste di sedano
una cipolla bianca
una manciata di bacche di Ginepro

Partiamo dal brodo, io lo faccio da freddo. Metto tutti gli ingredienti e li lascio bollire finchè tutte le verdure saranno cotte. Aggiusto un pò con del sale.

Cuocete i cuori di carciofi in un pò di brodo vegetale e lasciateli raffreddare.

Il pane deve essere ben raffermo e non troppo fresco, altrimenti sarebbe ancora umido e il Canederlo finale risulterebbe troppo molle e si rischia che in cottura si sfaldi. Mettetelo a bagno con il latte e l'uovo(precedentemente leggermente sbattuti) per circa 20 min e andate mescolando di tanto in tanto. Poi aggiungete la ricotta, il sale, il pepe. Fate dele pallette di circa 4 cm e inserite al centro un pezzettino di cuore di carciofo. Fateli cuocere per 5 min nel brodo vegetale che bolle. Come da consiglio, fate sempre prima una prova con uno. Immergetelo fatelo cuocere e tagliatelo e assaggiatelo .Se si sfalda aggiungete pangrattato (come consiglia Monica) altrimenti continuate con le altre pallette e cuocetele. Io ho servito con lo stesso brodo vegetale, e vi garantisco che nelle fredde giornate sono perfetti.

A prestissimo.

sabato 24 gennaio 2015

Zucchini Bread



 Ed eccomi qui con un'altra ricetta americana di Bread. Non è inteso come pane, ma bensi un plumcake che viene utilizzato anche come accompagnamento al salato. Assaggiato alla festa del Ringraziamento da Cake's Amore ed è stato subito amore. Poi se lo assaggiate con la sua salsa di Cranberry è una goduria!!! Lo so direte con le zucchine sarà un plumcake salato, in realtà è dolce, e vi posso garantire che a colazione con il thè è buonissimo!!





 Zucchini Bread

per due plum cake piccoli (io ho fatto una da 30 cm e una tortina piccola da 20 cm)

teaspoon = cucchiaino
cup = tazza 

3 1/4 cups di farina 00
1 1/2 teaspoon di sale
1 teaspoon di noce moscata
2 teaspoon di bicarbonato di sodio
1 teaspoon di cannella
3 cups di zucchero
1 cup di olio di semi di mais
4 uova
1/3 cup di acqua
2 cups di zucchine grattuggiate (circa due grandi)
1 teaspoon di succo di limone
1 cup di nocciole tritate grossolanamente




 Preriscaldate il forno a 180°C. Mettere tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (farina, sale, cannella, noce moscata, bicarbonato e zucchero. In una ciotola separata mettere olio, uova,acqua, zucchine e succo di limone. Mescolare  insieme ingredienti liquidi con quelli secchi e aggiungere le nocciole. Mettere nei due contenitori imburrati e infarinati e cuocere per 1 ora. Fate raffreddare in una grata.

Alla prossima.
Laura




giovedì 22 gennaio 2015

Risotto di Zucca con Salsiccia Affumicata e Scamorza



Buongiornoo. Solo adesso mi accorgo che è quasi un mese che non scrivo...no no non va bene!!! Ho ricette su ricette accumulate, promesso pian pianino le metto tutte. In quest'ultimo mese ho messo sotto il mio bellissimo KA verde mela Giacomino quindi ne vedrete di lievitati dolci e salati :D

Ogni tanto però vi mostro i miei piatti della domenica, unico giorno in cui (a volte) sto a casa e posso dedicarmi ad un piatto salato fatto bene. Semplice, facile ma di un buonoooo :D


Risotto alla Zucca con Salsiccia Affumicata e Scamorza

 Sono andata ad occhio, ma ho cercato di dare delle quantità non convenzionali :D

Per due persone

4-5 pugnetti di riso Roma
Brodo vegetale
80g salsiccia affumicata
500g zucca (lessatela con un pò d'acqua)
Mezza Scamorza dolce
1/2 cipolla rossa
olio EVO QB




Tagliare la cipolla e tritatela bene. Fare un soffritto con cipolla e olio EVO. Mettere la salsiccia e lasciatela soffriggere per bene. Aggiungete il riso e tostatelo. Mettete la zucca ridotta in polpa(potete schiacciarla con la forchetta).Poi aggiungete il brodo. Andate ad occhio e aggiungetelo man mano se serve. Controllate sempre la cottura del riso e alla fine quando il brodo si sarà asciugato mescolate con un cucchiaio di legno e non fatelo appiccicare sul fondo. Appena sarà cotto non aggiungete più brodo e mantecate con la Scamorza tagliata a pezzetti. Servire ancora caldo su piatti piani.


Fare un risotto è davvero semplice, magari non sono i canoni esatti, ma io faccio il riso così, altro che riso bollito :D

A presto con altre ricettine.