mercoledì 25 novembre 2015

Ravioli di Ricotta con Sugo Ragusano





Con meno di mezz'ora di tempo riesco a postare la ricetta per MTC che questo mese ci propone i Raieu co o tocco di Fotocibiamo
. Ravioli tortelli o qualsiasi altra pasta fresca ripiena con un sugo di abbinamento a cottura leeentaaaa. Per questa sfida, che ho adorato, ho scelto i ravioli tipici della zona del ragusano Ravioli con ricotta fresca e un bel sugo di Maiale che è stato li a sobbollire per ben due orette e mezzo a fuoco bassissimo. Semplice ma quello che adoro di più...tradizionale!!!



Ravioli di Ricotta con Sugo di Maiale del Ragusano

Al momento sono sola soletta a casa, quindi le miei porzioni sono singole...ovviamente moltiplicate per il numero di commensali.

Per la pasta ripiena

1 uovo
100g di farina di semola



125 g ricotta di pecora ben scolata
sala Q.B.
noce moscata Q.B.

Fare la fontana e sbattere l'uovo all'interno. Impastate finchè l'impasto è liscio e omogeneo. Lasciate riposare per mezz'oretta circa.

Stendete la pasta (io l'ho stesa con il mattarello e la faccio bella spessa perchè ha una consistenza molto più "sostanziosa" a mio parere) in un rettangolo stretto e lungo. Mettete un piccola noce di ripieno (mescolate con le fruste la ricotta scolata con il sale e la noce moscata...tutto qui :D) lungo il rettangolo e chiudete da un capo all'altro bagnando il bordo in modo che non fuoriesca in cottura. Sigillate bene lasciando uscire l'aria e tagliate con una rotella dentata. Cuocete in acqua bollente salata con un filo di olio. Gli scarti della pasta non buttateli mi raccomando, cuoceteli insieme alla pasta e conditeli, sono buoni e non va sprecato impasto.

Per il sugo di maiale

120g di carne di maiale tagliata a dadini
60g di concentrato doppio di pomodoro ( u' strattu)
mezza cipolla media
sale q.b.
brodo vegetale home made (fatto con carote e cipolle)
una foglia di alloro
pepe bianco Q.B.
olio EVO Q.B.

Soffriggere la cipolla tritata finchè non è dorata. Sigillare la carne da tutti i lati e salare. Aggiungere il concentrato sciolto in un pò di brodo. Aggiungere il brodo fino a coprire la carne, l'alloro
e pepe bianco e lasciare sobbollire per circa 2 orette e mezzo. Deve restringersi per bene e vedrete che la carne risulterà talmente morbida che si taglierà con la forchetta.


2 commenti:

flavia galasso ha detto...

Ma... cioè vivi sola.... ma hai una vicina di casa eh...che sarei io...dico...dopo che ti ho confessato che mi scofanerei una mafaldina calda con la mortadella..... se me lo dicevi passavo eh!!! Comunque si... la tradizione...è la tradizione...quelle son certezze che non dobbiamo perdere

veronica ha detto...

Vengo io a farti compagnia? :-D
Buoni e belli complimenti