domenica 23 febbraio 2014

Strudel classico con Mele e Gelato Fiordilatte


Stranamente anche se per il rotto della cuffia, questo mese sono riuscita a fare un secondo Strudel. Questo perchè, oltre ad essere una semplicità inverosimile, è buono da morire!!! Questa volta, su richiesta della mamma (e non si può dire di no alla mamma soprattutto se si parla di dolci ;D) ho fatto il classico Strudel alle mele per MTC con la solita ricetta di Lasagna Pazza.


Strudel di Mele al Marsala con gelato Fiordilatte

Per la pasta qui

Per il ripieno

4 mele grandi e una piccola (potete metterne anche 5 grandi)
2 1/2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio abbondante di burro
cannella a piacere
una manciata di pinoli
una manciata di uva passa (dovreste ammollarla prima nel marsala...io l'ho messa all'ultimo perchè l'avevo dimenticata e stavo già arrotolando..si cuocerà comunque in cottura).
Marsala Q.B



Tagliate le mele a dadini e mettele a fuoco medio-basso con il burro e lo zucchero di canna. Lasciate rosolare per bene, poi aggiungete la cannella e infine il marsala. Mentre l'alcol evapora aggiungete i pinoli e l'uva passa. Lasciate asciugare i liquidi.

Lasciate raffreddare un pò. Stendete la pasta per Strudel leggendo la spiegazione nel link sopra per la pasta.
Arrotolate, spennelate con burro fuso e infornate a 180°C nella metà del forno. Circa 40 min e sarà pronto.



Per il gelato di accompagnamento:

Gelato Fiordilatte

senza gelatiera

250g panna da montare
600g latte
250g zucchero


Mescolate gli ingredienti insieme e metteteli in un contenitore. Lasciate congelare tutta la notte. La mattina uscitelo dal freezer e lasciate scongelare un pò. Passate con il frullatore ad immersione e frullate. Rimettete in freezer. Dopo qualche ora, quando si è risolidificato, ripassate con il frullatore...e avrete un gelato liscio, morbido e buonissimo senza gelatiera.

Con questa ricetta partecipo alla sfida di MTC di Febbraio:





Alla prossima ricettina.

Laura

3 commenti:

Francesca ha detto...

lauretta mia ottimo il gelato per cominciare, ma poi lo strudel in questo modo è il mio preferito...

mari ►☼◄ lasagnapazza ha detto...

Cara Laura, che dire? Bravissima anche con questo tuo secondo strudel, classico ma con quel tocco personale dato dal Marsala che lo rende speciale e per il gelato al fiordilatte con cui lo hai accompagnato, addirittura home made e senza gelatiera...mi sono appena appuntata le dosi e ti assicuro che lo faccio :)
Bravissima e grazie.
Mari

Alessandra Gennaro ha detto...

alla mamma non si dice mai no- ma neppure ad ua fetta di questo strudel, mi sa... complimenti, anche per questa seconda versione!