venerdì 28 novembre 2014

Peanut Butter Muffin with Homemade Strawberry Jam



 Sul filo del rasoio come sempre eccomii con la ricetta per MTC. Questo mese Muffiiiins grazie a Burro e Zucchero. Ma questo mese la sfida è stata resa più interessante dall'accoppiamento opera/canzone/libro con la ricetta dei muffins. Ecco la scelta tra lbri e canzoni è stata più che ardua, ma alla fine ha vinto l'animo americano che ultimamente mi condiziona, e dopotutto i muffin sono mezzi americani quindi..pronti con le ugole??? BOOOORN IN THE USAAAAAA!!! :D Cosa c'è di meglio se non il classico burro di arachidi nell'impasto (Spero che la Van Pelt non me ne voglia..non potrebbe maiii assaggiarli) e una generosa cucchiaiata di marmellata di fragole fatta dalle mie manine? Beh anzicchè farsi un bel sandwich con peanut butter e jam, facciamo un bel muffin USA. :D



Born in the USA

Born down in a dead man's town
The first kick I took was when I hit the ground
You end up like a dog that's been beat too much
Till you spend half your life just covering up
(Chorus)
Born in the U.S.A.
I was born in the U.S.A.
I was born in the U.S.A.
Born in the U.S.A.

Got in a little hometown jam
So they put a rifle in my hand
Sent me off to a foreign land
To go and kill the yellow man

(Chorus)

Come back home to the refinery
Hiring man said "Son if it was up to me"
Went down to see my V.A. man
He said "Son, don't you understand"

I had a brother at Khe Sahn
Fighting off the Viet Cong
They're still there, he's all gone
He had a woman he loved in Saigon
I got a picture of him in her arms now

Down in the shadow of the penitentiary
Out by the gas fires of the refinery
I'm ten years burning down the road
Nowhere to run ain't got nowhere to go

Born in the U.S.A.
I was born in the U.S.A.
Born in the U.S.A.
I'm a long gone Daddy in the U.S.A.
Born in the U.S.A.
Born in the U.S.A.
Born in the U.S.A.
I'm a cool rocking Daddy in the U.S.A.





Muffins al Burro di arachidi e Marmella di fragole

300g farina 00
250ml di latte parzialmente scremato
8g lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale
1/2 cucchiaino di Estratto di Vaniglia
80g zucchero semolto
90ml di olio di semi di mais
2 uova


Mescolare le polveri e a parte i liquidi con le uova. Mescolare separatamente e poi unirli, mescolandoli velocemente e senza troppa cura. Sembrerà strano ma se l'impasto è grumoso il muffin verrà più morbido! Infine aggiungete il cucchiaio abbondante di Burro d'arachidi e mettete nei pirottini. Una delle differenze tra cupcake e muffin sta nel riempire il pirottino. Se lo si riempe a metà di otterrà un cupcake che non avrà la classica montagnola crepata, invece tipica del muffin, che va riempito per 3/4 di pirottino. Infornate a 180°C in forno già caldo per circa 10-15 min. Fate sempre la prova stecchino per vedere che il muffin sia cotto e asciutto dentro. Apriteli e versate una generosa cucchiaiata di marmellata.

Con questa partecipo a MTC di Novembre:




A prestissimo con la prossima ricetta.


3 commenti:

flavia galasso ha detto...

No ma tu continua pure a posstare senza fare mai assaggiare, ti perdono solo eprchè stasera ci dividiamo con PAolo l'ultima fettone della tua cheesecake.... connutazza!

marina ha detto...

....e non solo Alessandra non potrà provarli..neanche IO!!! E mi dispiace perché sembrano golosi e accattivanti...però la confettura di fragole l'ho già provata e approvata!!!

Francy BurroeZucchero ha detto...

Hai scelto la canzone di Bruce che più ha segnato la mia adolescenza, quella voglia di evasione, di viaggiare, di conoscere cose nuove.
E tutto questo l'associo agli USA, questo paese incredibile, pieno di eccessi e contraddizioni, ma unico nel suo genere.
I tuoi muffins sono perfetti e rappresentano proprio l'essenza del made in USA, fra i peanut butter e la marmellata di fragole..
Bravissima e grazie!!